Cosa non deve mancare e cosa tenere assolutamente fuori portata per garantire un effetto wow entrando in casa.

L’ingresso rappresenta il collegamento tra l’interno e l’esterno della casa, la zona di passaggio che introduce nel cuore dello spazio domestico e che dovrebbe idealmente rappresentare una sintesi del nostro stile.
Mi piace pensare a questo spazio come a una vetrina o un biglietto da visita, in cui sintetizzare lo stile e l’atmosfera di tutto l’appartamento. Rendere l’ingresso accogliente e pratico non è sempre semplice, qui ti suggerisco alcuni dettagli a cui prestare attenzione.

Funzionalità innanzitutto: Non c’è nulla di peggio di non trovare le chiavi della macchina quando dobbiamo uscire e siamo in ritardo. All’ingresso è molto importate quindi poter contare su una base d’appoggio pratica e funzionale da dedicare, ad esempio, alla corrispondenza in ingresso e ai nostri oggetti personali più importanti e soprattutto uno svuota tasche su cui riporre esclusivamente le chiavi. In caso di spazi ristretti, basta una piccola scrivania o una mensola su cui appoggiare il portafoglio e il telefono cellulare e poi una ciotola in cui mettere solo le chiavi.
Il consiglio in più: è importante che tutta la famiglia utilizzi in modo corretto questo spazio per evitare che ci finiscano sopra cianfrusaglie inutili.

 

 

 

Guarda questa consolle realizzata in legno di Olmo antico e acciaio inox.
Ha dimensioni ridotte ma funzionalità ed estetica accattivanti.

Consolle Milenia, Schuller

 

 

 

 

 

Un bello specchio: lo specchio all’ingresso ha molteplici vantaggi. Prima di tutto torna utile per darci un’ultima occhiatina prima di uscire e poi, specialmente negli ingressi più piccoli e bui, ha la capacità di ampliare visivamente lo spazio e dare un maggior senso di accoglienza.
Il consiglio in più: se desideri amplificare l’effetto, sceglilo dalla forma allungata; se invece desideri più un effetto coreografico e d’impatto, puoi appenderne di diverse misure e stili in contrasto, facendo attenzione all’effetto cromatico.

 

 

 

Guarda questo set di specchi con bordo in metallo verniciato in due formati.

Set specchi Drops, Target Point

 

 

 

 

 

Un ingresso che si rispetti dovrebbe far invogliare chiunque ad entrare, te prima di tutto. Non c’è nulla di più deprimente di un ingresso stipato di oggetti inutili. Evita di utilizzare l’ingresso come zona deposito. Un ingresso che si rispetti, dunque, dovrebbe essere luminoso, pulito, ben organizzato e invitante.

Fonte: Houzz Magazine

Come avere un ingresso perfetto

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *